Guerra civile spagnola: muore l’ultimo volontario repubblicano italiano

brigate internazionali
Il monumento ai repubblicani delle Brigate Internazionali, a Madrid

(fonte: AICVAS). Stamattina è morto a Napoli all’età di 98 anni Aurelio Grossi, ultimo combattente volontario repubblicano italiano.

Aveva combattuto nell’Esercito Popolare della Repubblica, in qualità di telegrafista. Era stato ferito a Teruel, perdendo la vista da un occhio, ed ha combattuto fino alla fine della guerra civile spagnola.

E’ stato imprigionato nel campo di concentramento di Gurs in Francia e successivamente sottoposto al carcere e al confino anche in Italia. Era l’ultimo componente della famiglia Grossi ancora in vita. La famiglia Grossi, di ispirazione socialista, si era mossa dall’Argentina per andare a combattere in Spagna nell’agosto-settembre del 1936.

La salma verrà cremata, Ia tumulazione si svolgerà sabato 8 aprile, alle ore 11 nel cimitero di Poggioreale a Napoli. (AICVAS)

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.