Incendi in Galizia, migliaia di persone manifestano contro il governo regionale




incendi galiziaMigliaia di persone sono scese in piazza ieri a Santiago de Compostela, in Galizia, Spagna, per protestare contro l’ondata di incendi dello scorso fine settimana che ha causato quattro vittime ed ha distrutto decine di migliaia di ettari di bosco e contro le sue presunte cause.

I manifestanti hanno chiesto le dimissioni del presidente del governo della Comunità Autonoma, Alberto Núñez Feijóo, del Partido Popular (PP).

La manifestazione, alla quale hanno partecipato anche i leader dei partiti En Marea (la “filiale” gallega di Podemos) e del BNG (Bloque Nacionalista Gallego), ha visto scendere in piazza migliaia di persone (diecimila secondo gli organizzatori) sotto lo slogan Lumes Nunca Máis“, “mai più incendi”.  

Potrebbe interessarti. Spagna e Portogallo, torna in pieno ottobre l’incubo incendi. Manifestazioni in Galizia contro il governo regionale

“mai più incendi”: una settimana fa, quattro morti e 35.000 ettari in fumo

Nel fine settimana del 15 ottobre si sono verificati in Galizia oltre 250 incendi, che hanno interessato 35.000 ettari di vegetazione. Un disastro ecologico di proporzioni enormi che ha causato anche quattro vittime e che ha interessato anche il vicino Portogallo, con decine di vittime, e le vicine regioni delle Asturie e della Cantabria.

Protesta contro la “Ley de Depredación” del PP

Una delle critiche dei manifestanti era rivolta ad una recente legge approvata in solitaria dal PP, ri-battezzata “Ley de Depredación”, che introduce una serie di misure di incoraggiamento alle iniziative imprenditoriali lasciando fuori il settore agricolo e rurale, peggiorando così la situazione di abbandono delle aree boschive. Inoltre, le iniziative imprenditoriali “incoraggiate” sono soprattutto quelle del settore minerario ed industriale, a discapito della protezione dell’ambiente.

Dalla Spagna: segui qui la diretta de El Itagnol sulla crisi catalana, con gli ultimi aggiornamenti

“Limitare l’espansione dell’eucalipto”

Fra le altre istanze presenti nel corteo vi era la critica alla mancanza di misure per evitare la proliferazione di specie pirofile come l’eucalipto, che già si trova presente in Galizia su grandi estensioni di territorio. Altre critiche erano rivolte alla mancanza di prevenzione degli incendi e alla scarsa manutenzione delle zone boschive.

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito con notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*