Amnesty International: “la Spagna non accoglie i rifugiati”

amnesty Nel suo rapporto annuale 2017-2018, Amnesty International boccia la Spagna in tema di diritti di rifugiati e migranti.

“La Spagna non ha mantenuto l’impegno di ricollocare entro il 26 settembre 15.888 richiedenti asilo, come previsto dal programma di ricollocamento d’emergenza dell’Eu – si legge nel rapporto. “A fine anno erano state ricollocate 1.328 persone, di cui 592 di nazionalità siriana”.

Spagna: “non ha mantenuto l’impegno”

“La Spagna non è riuscita neppure a mantenere l’impegno di reinsediare 1.449 rifugiati provenienti da Medio Oriente e Africa del Nord; al 31 dicembre erano stati reinsediati solo 1.360 rifugiati, tutti di nazionalità siriana, tranne un rifugiato dalla Palestina.

Tra gennaio e dicembre sono state presentate 25.853 richieste d’asilo e, a fine ottobre, 34.655 domande erano ancora in attesa d’esame. I richiedenti asilo hanno continuato a subire ritardi nel conoscere le decisioni in merito alle loro domande.

Il rapporto integrale

Spagna: le violazioni dei diritti umani accertate nel Rapporto Amnesty

Capo di stato: re Felipe VI de Borbón Capo di governo: Mariano Rajoy I diritti alla libertà d’espressione e di riunione pacifica dei sostenitori dell’indipendenza della Catalogna sono stati limitati in modo sproporzionato. Decine di persone sono state perseguite per “esaltazione del terrorismo” e “umiliazione delle vittime” sui social network.

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.