Terremoto di magnitudo 3.7 a 50 km da Guadalajara, nella Castiglia e La Mancia

terremoto

Un terremoto di magnitudo 3.7 ha svegliato questa mattina gli abitanti della piccola località di Yebra, nella provincia di Guadalajara, in Spagna. Intorno alle 5.28 un terremoto con ipocentro a circa 11 km di profondità si è fatto sentire in questa area poco abitata della Castiglia e La Mancia.

Secondo quanto riporta El Paìs, molti abitanti del piccolo comune, con circa 500 abitanti, a circa 50 km dalla città di Guadalajara, hanno avvertito nitidamente la scossa. Non ci sono comunque notizie di danni materiali.

L’IGN, l’Instituto Geografico Nacional spagnolo, ha riportato sul suo sito una intensità massima del IV grado nella scala macrosismica europea, nel comune di Almonacid de Zorita (Guadalajara). Le intensità sono state del III-IV grado nei comuni di Albares, Almoguera e Driebes. Inferiori nelle altre località.

Intensità massima: IV grado nella scala macrosismica europea

A differenza di quanto indicato da alcuni giornali italiani, che hanno riportato la notizia completamente falsa di danni e paura a Madrid e Guadalajara, il sisma non è stato minimamente avvertito in queste due città. Del resto, un sisma con magnitudo 3.7 e profondità ipocentrale di 11 km ha effetti molto localizzati, e per fortuna non produce danni, salvo casi eccezionali di estrema vulnerabilità degli edifici.

Yebra si era presentata nel 2010 come possibile ubicazione del deposito di rifiuti radioattivi, che alla fine venne posizionato presso Villar de Cañas (Cuenca). Il 7 giugno del 2007 si era verificato nella stessa zona un terremoto di magnitudo 4.1. Il sindaco della località ha comunque sottolineato che l’entità del sisma non avrebbe messo assolutamente in pericolo l’eventuale deposito.

Le intensità macrosismiche del terremoto: non avvertito a Madrid e Guadalajara

(fonte: IGN)

terremoto intensità

The following two tabs change content below.

Lorenzo Pasqualini

Madrid
Giornalista freelance, geologo, scrive soprattutto di Ambiente, Scienze e Spagna. Fondatore e redattore de El Itagnól, collabora con diverse testate italiane. Vive in Spagna da anni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.