I pensionati spagnoli riaprono la stagione delle mobilitazioni sociali in Spagna

pensionati spagna
Protesta dei pensionati a Madrid il 1¨marzo 2018 (foto: sindacato CCOO dal suo account Twitter)

MADRID. L’intensa pioggia che cade questa mattina su Madrid, portata dalla burrasca Emma, non ha bloccato le proteste dei pensionati, che sono tornati oggi a protestare di fronte al Ministero de Hacienda e Amministrazione Pubblica contro il governo Rajoy.

“Gobierno, dimisiòn!” e “Siamo qui, noi non ce ne andiamo!” ed ancora “menos ladrones, más pensiones!”, “esta batalla la vamos a ganar!” sono alcuni degli slogan veementi che centinaia di persone hanno gridato di fronte al Ministero in questa nuova giornata di proteste contro il governo.

Quella di oggi è solo l’ultima di una lunga serie di manifestazioni che la piattaforma dei pensionati spagnoli, appoggiata dai sindacati CCOO e UGT e da numerosi collettivi auto-organizzati sta portando avanti.

La prima di queste manifestazioni è avvenuta il 15 febbraio, seguita poi da una grande manifestazione il 22 febbraio, che ha sorpreso gli stessi organizzatori per l’elevato numero di partecipanti, dopo due anni in cui le proteste sociali in Spagna erano fortemente diminuite.

I pensionati spagnoli scaldano le piazze di Spagna dopo anni di “calma”

Il 22 febbraio le manifestazioni dei pensionati si sono svolte in 40 città; a Madrid, oltre mille persone hanno bloccato il traffico intorno al Parlamento, nella Carrera de San Jerónimo. In città come Bilbao i pensionati sono scesi in piazza ogni giorno.

“Dopo anni di perdita di potere d’acquisto da parte dei pensionati – si legge nel comunicato della piattaforma organizzatrice –  il Ministero de Hacienda e Administraciones Públicas ha approvato un aumento delle pensioni dello 0,25 per cento nel 2018, una misura che Montoro (l’attuale ministro) ha comunicato con una lettera inviata a tutti i pensionati, e che ha avuto come effetto quello di accendere la miccia dell’indignazione”.

L’impressione è che la protesta, sempre che il governo del Partito Popular non faccia qualcosa, sia destinata ad aumentare con l’arrivo della primavera, in quella che potrebbe essere una nuova stagione di mobilitazioni in Spagna dopo due anni di calma relativa.

La prossima protesta è stata convocata per il 17 marzo prossimo.

pensionati spagna
Protesta dei pensionati a Madrid il 1¨marzo 2018 (foto: sindacato CCOO dal suo account Twitter)

La manifestazione dei pensionati del 1°marzo 2018

Los jubilados desafían a la lluvia para volver a manifestarse contra el Gobierno: “Rajoy, ladrón, nos roba la pensión”

Tras el éxito de la convocatoria de la semana pasada, los pensionistas vuelven a protestar en toda España, convocados por UGT y CCOOMartín, que cumple 82 años en abril y ha sido autónomo toda la vida, tiene una pensión de 650 euros: “Llevamos cinco años con el 0,25%.

Los pensionistas vuelven a la calle en Madrid para ‘cantar las cuarenta’ a Montoro

Los pensionistas vuelven a la calles este jueves. La Plataforma Mayores en Acción de Madrid, junto a otras organizaciones sociales y sindicales, ha impulsado este jueves, a partir de las 11 horas, una concentración frente al Ministerio de Hacienda para “cantar las cuarenta” al ministro Cristóbal Montoro y contra la “ridícula subida” de las pensiones aprobada por el Gobierno.

The following two tabs change content below.

Lorenzo Pasqualini

Madrid
Giornalista freelance, geologo, scrive soprattutto di Ambiente, Scienze e Spagna. Fondatore e redattore de El Itagnól, collabora con diverse testate italiane. Vive in Spagna da anni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.