Spagna, l’ETA si scioglie definitivamente: nel 2011 rinunciò alla lotta armata

eta spagnaMADRID. Il 3 maggio del 2018 resterà fra le date storiche della recente storia spagnola. In questo primo giovedì di maggio, l’ex organizzazione armata basca ETA ha dichiarato lo scioglimento definitivo.

Alle 14.06 è stato reso pubblico un comunicato nel quale si annuncia lo smantellamento definitivo di ogni struttura rimasta, e la fine della traiettoria e dell’attività politica dell’organizzazione.

“L’ETA, organizzazione socialista basca di liberazione nazionale – si legge nel comunicato – vuole informare il Popolo Basco della fine del suo percorso”. Passerà alla storia come l’ultimo comunicato di questo gruppo armato che ha causato oltre ottocento vittime in oltre 50 anni di attività, e l’ultimo gruppo terrorista d’Europa a sciogliersi definitivamente.

Nel 2011 la fine della lotta armata dell’ETA

“L’ETA ha smantellato tutte le sue strutture”

L’ETA ha continuato a compiere attentati fino a pochi anni fa, e soltanto nel 2011 annunciò l’abbandono della lotta armata. Un anno fa c’era stata la consegna di una parte delle armi contenute ancora negli arsenali, in Francia.

qui sotto, la prima parte del comunicato ufficiale 

Le prime righe dell’ultimo comunicato dell’ETA, pubblicato in data 3 maggio 2018

Nel comunicato l’ETA afferma che i suoi membri, quasi tutti in prigione (285 persone), “continueranno la lotta per dei Paesi Baschi riunificati, indipendenti, socialisti e non patriarcali in altri ambiti, con la responsabilità e l’onestà di sempre”. Nessun riferimento alle vittime della lotta armata, a cui invece si riferiva un altro comunicato pubblicato ad aprile.

I partiti spagnoli: “l’ETA sconfitta dalla democrazia”

La posizione dei partiti politici è praticamente unanime: “ETA è stata sconfitta dalla democrazia”. I socialisti, per bocca di Patxi López, sottolineano che il terrorismo è stato sconfitto da chi ha resistito alla violenza, ed ha allertato sulla sottile operazione dell’ETA, che con la sua dichiarazione finale vorrebbe avere l’ultima parola nella dura stagione del conflitto basco, dando l’idea di essere la diretta responsabile della pace raggiunta.

Parole dure dal presidente del governo Rajoy, che ha affermato che l’ETA è stata sconfitta dallo stato di diritto e dalla forza della democrazia spagnola, e “non troverà mai spazio per l’impunità dei suoi crimini”.

Attenzione particolare da parte dei partiti alla memoria delle vittime.

Le prime pagine dei giornali spagnoli digitali

Questo slideshow richiede JavaScript.

DOCUMENTO | La declaración en la que ETA anuncia su final definitivo

ETA ha hecho pública desde Ginebra una última declaración en la que confirma el final de su trayectoria y confirma el desmantelamiento del conjunto de sus estructuras. “Esta última decisión la adoptamos para favorecer una nueva fase histórica. ETA surgió de este pueblo y ahora se disuelve en él”.

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.