Spagna, si insedia il governo Sánchez: sono soprattutto donne

MADRID. Il 7 giugno 2018 è avvenuto il giuramento dei ministri del governo Sánchez, che prende così ufficialmente il via.

La notizia più battuta dai giornali di tutto il mondo è la composizione del governo, nel quale sono presenti più donne che uomini. Non era mai successo nella democrazia spagnola, ed è un primato a livello mondiale.

Governo spagnolo: quello con più donne al mondo

Dei 17 ministeri del governo Sánchez, 11 sono guidati da donne e 6 da uomini. I ministeri guidati dalle donne sono importanti: Economia, Sanità, Giustizia, Difesa, Finanze pubbliche. Anche la vicepresidente del governo è una donna. Il governo spagnolo diventa il governo con più donne del mondo, sopra Svezia e Islanda, come riportano oggi diversi giornali. La presenza di donne negli esecutivi spagnoli non è comunque una novità, almeno in quelli socialisti.

Ecco i nomi delle ministre e dei ministri del governo Sanchez

Una presenza che era diminuita in quelli a guida conservatrice (ma anche nel governo Rajoy le donne occupavano ministeri importanti). Il PSOE applica una norma per l’uguaglianza di genere anche alle sue liste elettorali, e non è quindi nuovo a questa battaglia egualitaria.

Un Consiglio delle Ministre?

La presenza di una maggioranza di donne nel Consiglio dei Ministri ha fatto sollevare oggi un dibattito, sia sui social media che sui giornali (come eldiario.es), sul nome da dare al nuovo Consiglio dei Ministri. “Non sarebbe il caso di usare il termine ‘Consiglio delle Ministre'”? è stato chiesto alla RAE, la Real Academia spagnola, comparabile con la Accademia della Crusca italiana. La RAE ha risposto di no, perché è un termine ancora non di uso comune. Il termine “ministra” è invece entrato maggiormente in uso, anche se pure lì ci sono delle resistenze.

Un ministro astronauta

Fra i nomi dei nuovi ministri ha avuto molto risalto quello di Pedro Duque, ministro della Scienza, dell’Innovazione e dell’Università: è infatti un astronauta, il primo astronauta spagnolo ad andare nello spazio, nel 1998. 

I nuovi ministri hanno giurato oggi seguendo il modello di Pedro Sanchez, che il 2 giugno scorso, per la prima nella storia democratica spagnola, aveva “promesso” sulla Costituzione invece di giurare, e lo aveva fatto senza Bibbia e senza crocifisso.

Il governo socialista che si insedia oggi ha l’appoggio del PSOE e del PSC, il Partito Socialista di Catalogna.

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito con notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.