Bombe inesplose della guerra civile spagnola, ogni anno decine di ritrovamenti

Ad ottant’anni dalla fine della guerra civile, in Spagna si trovano ancora artefatti inesplosi risalenti a quel periodo. Proiettili, granate, bombe: in seguito a lavori di escavazione, ne emergono ogni anno a decine. Ed alcuni possono ancora avere la capacità di causare danni.

Per diventare pericolosi devono comunque essere toccati e maneggiati.

Nel 2015 la Guardia Civil ha segnalato 65 denunce di artefatti della guerra. Nel giugno del 2018 è dovuta intervenire la polizia nazionale, con i suoi nuclei speciali Tedax, per disattivare un grosso proiettile da obice inesploso, nella zona di Mostoles, a sud di Madrid. Qui sotto il video della detonazione.

 

L’anno precedente, nel 2017, durante scavi archeologici effettuati nella zona di Madrid, vicino la Città Universitaria, sono stati rinvenute 10 bombe inesplose della guerra.

La sanguinosa battaglia del Jarama, alle porte di Madrid

Del resto a Madrid si svolsero alcune delle battaglie più cruente, come quella del Jarama. Essendo un’area fortemente urbanizzata è stata soggetta anche a più frequenti lavori di escavazione.

In caso ri rinvenimento di artefatti bellici è importante non toccarli né rimuoverli, come riporta in un comunicato la Guardia Civil spagnola. Si dovrebbe segnalare la zona con un nastro e avvisare il 062.

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito con notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.