Torna la tensione in Catalogna: altri leader indipendentisti in prigione, decine di migliaia in piazza

La prima pagina de El Paìs del 24 marzo 2018

MADRID. Il 23 marzo, il Tribunale Supremo spagnolo ha inviato in prigione altri cinque leader indipendentisti catalani, protagonisti del “proces” indipendentista dell’autunno 2017.

Fra questi ci sono anche il candidato presidente Jordi Turull e l’ex-presidente del Parlament Carme Forcadell, insieme agli ex-consiglieri dell’esecutivo di Puigdemont, Raul Romeva, Josep Rull e Dolors Bassa.

Il mandato di arresto, da parte del giudice Pablo Llarena, è arrivato a poche ore dalla fuga di una dirigente del partito ERC, Marta Rovira, dalla Spagna. La leader indipendentista si è rifugiata in Svizzera, parlando di “esilio”.

Indipendentismo in Catalogna: tutti gli articoli de El Itagnol sulla crisi del 2014-2018

Decine di migliaia in piazza a Barcellona contro gli arresti

L’arresto dei leader indipendentisti, che si aggiungono ai tanti già in prigione dall’autunno 2017, ha scaldato nuovamente le piazze della Catalogna. In serata una grande manifestazione con decine di migliaia di persone ha percorso le strade di Barcellona chiedendo “libertà!” per gli arrestati. Ci sono stati momenti di tensione fra manifestanti e forze dell’ordine ed alcuni manifestanti hanno bruciato foto del re Felipe VI. Pochi giorni fa la Corte Europea aveva stabilito che bruciare foto dei monarchi spagnoli non è reato.

Puigdemont denuncia da Bruxelles

Da Bruxelles, dove si trova ormai da diversi mesi, l’ex preidente del governo catalano, Puigdemont, ha scritto su Twitter che “lo stato spagnolo antidemocratico è una vergogna per l’Europa”. ha aggiunto poi che il conflitto catalano deve essere risolto politicamente e non con la forza.

La notizia sui giornali italiani

Catalogna, migliaia in piazza contro il mandato d’arresto di Puigdemont

Le proteste per la decisione per la decisione del gip del tribunale supremo spagnolo Pablo Llarena

Catalogna, Alta Corte ordina l’arresto per Turull e altri 4 leader

L’accusa è di ribellione: rischiano fino a 30 anni di reclusione. La segretaria generale di Esquerra Republicana, Marta Rovira, lascia la Spagna per…

 

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Le ultime notizie da Madrid e Roma, notizie di cultura, ambiente, viaggi, turismo, montagna e tanto altro. Testata online bilingue in italiano e spagnolo. Autore delle notizie: Lorenzo Pasqualini, giornalista.

Commenta per primo

Rispondi