Fabrizio De André, 20 anni dalla scomparsa del grande cantautore

fabrizio de andréL’11 gennaio del 1999 ci lasciava Fabrizio De André. Il cantautore genovese aveva 59 anni. Oggi, a 20 anni dalla morte, sono tantissimi gli eventi per ricordarlo, anche all’estero.

Fabrizio De André, a 20 anni dalla scomparsa, continua ad essere un punto di riferimento importantissimo per moltissime persone, per i dischi che ha lasciato, per il messaggio delle sue canzoni. Sempre dalla parte degli “ultimi”, dei deboli o degli svantaggiati, le sue canzoni sono da decenni presenti nella vita di tanti italiani e non solo. I suoi primi dischi risalgono agli anni ’60. Dai primi tempi, in cui traduceva le canzoni del francese George Brassens o componeva pezzi come La Canzone di Marinella e Via del Campo (parzialmente censurate nell’Italia bigotta dei primi anni ’60), fino alle collaborazioni con Massimo Bubola e tanti altri artisti, da cui sono usciti capolavori come Andrea, o Fiume Sand Creek, De André ha accompagnato gli italiani per decenni, e resta ancora oggi una voce attuale ed amatissima da italiani e non solo.

[amazon_link asins=’B00Q5L6PA2,B000C6NONM,886231566X,8896345278,B000CCS8U0,B07722NC5X,B07KKXQSNC,B0000A9DGD’ template=’ProductCarousel’ store=’itagnol-21′ marketplace=’IT’ link_id=’59be908a-4dc1-48af-9c40-a9f97dc37e63′]

The following two tabs change content below.

Lorenzo Pasqualini

Madrid a El Itagnol
Giornalista, ho collaborato negli anni con giornali e periodici italiani e spagnoli. Sono caporedattore de ilmeteo.net, portale italiano del gruppo Meteored. Fondatore e caporedattore de El Itagnol. Vivo in Spagna da anni, sempre a cavallo fra Roma e Madrid. Laurea magistrale in Geologia Applicata all'Ingegneria.