Migranti, la Spagna sigla un accordo con il Marocco: respingimenti nei porti marocchini

MADRID. Spagna e Marocco hanno raggiunto un accordo in tema di immigrazione. Una parte dei migranti salvati  dalla Guardia Costiera spagnola nel Mare di Alboràn, verranno riportati nei porti marocchini.

Fino ad ora i naufraghi salvati nel braccio di mare che separa il nord Africa dalla Spagna venivano portati nei porti spagnoli, prevalentemente in Andalusia. La scorsa estate il sistema di accoglienza migranti dell’Andalusia si era saturato di fronte all’aumento degli sbarchi. Un numero comunque molto inferiore rispetto a quello degli anni precedenti in Grecia e Italia.

I passi indietro di Sanchez: dall’Aquarius ai respingimenti

La misura del governo va letta nel quadro dell’imminente appuntamento con le elezioni generali anticipate (28 aprile), in uno scenario di crescente preoccupazione dell’elettorato di fronte agli arrivi di immigrati, alimentato dalla propaganda della destra. 

Le navi delle ONG bloccate dalla Spagna

Già nei mesi scorsi il governo Sanchez aveva fatto retromarcia rispetto ai primi mesi (luglio e agosto 2018), quando era stata accolta la nave Aquarius rifiutata dal governo Conte, in Italia. Sono stati messi in pratica respingimenti a caldo alla frontiera con Ceuta e Melilla (già denunciati dalla giustizia europea) e, più recentemente, sono state bloccate nei porti spagnoli le imbarcazioni delle ONG che pattugliavano il Mediterraneo in cerca di naufraghi.

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Le ultime notizie da Madrid e Roma, notizie di cultura, ambiente, viaggi, turismo, montagna e tanto altro. Testata online bilingue in italiano e spagnolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.