Elezioni in Spagna: il nuovo Parlamento è il più paritario d’Europa

congresso madridMADRID. C’è un dato interessante che esce dalle elezioni spagnole del 28 aprile scorso: il Congresso di Madrid, con i suoi 350 deputati, diventa il più paritario d’Europa in termini di rappresentanza di genere.

Nel Parlamento di Madrid infatti, il 47% dei deputati totali sono donne. Siamo quasi alla parità totale fra uomini e donne in Parlamento. La Spagna è la più paritaria d’Europa in questo senso, davanti anche ai paesi scandinavi già all’avanguardia.

Parecchio distanziata l’Italia, dove l’attuale Parlamento ha un 35,7% di deputate, anche se il trend delle ultime legislature è di crescita continua, o la Francia, con un 39%.

Oltre il 47% di deputate nel Parlamento spagnolo

Dal ripristino della democrazia in Spagna, il numero di deputate è aumentato di otto volte: nella legislatura costituente, quella iniziata nel 1977, c’erano solo 21 donne sedute in Parlamento, un 6%. Era un Parlamento tutto al maschile.

In questo enorme passo in avanti verso un modello paritario ha pesato molto la legge de Igualdad del 2007, voluta dal governo socialista di Zapatero. La legge obbliga i partiti politici ad un certo equilibrio interno, nella formazione delle liste elettorali. Nelle liste deve esserci almeno il 40% di rappresentanza femminile. La rappresentanza non è quindi più legata a dinamiche di potere interne ai partiti, ma deve rispondere a una legge che stabilisce il rapporto delle quote.

Nonostante la legge di uguaglianza, il rapporto uomo-donne nei partiti è ancora molto variabile. Il numero più alto è in Unidas Podemos, dove le donne deputate elette sono la maggioranza, poi viene il Partito Socialista seguito dal Partido Popular. Indietro gli altri partiti. I peggiori sono alcuni partiti catalani e la sinistra basca di Eh Bildu, con meno del 40% di donne deputate: è anche vero che il numero di deputati eletti è più basso.

The following two tabs change content below.

Lorenzo Pasqualini

Madrid a El Itagnol
Giornalista, ho collaborato negli anni con giornali e periodici italiani e spagnoli. Sono caporedattore de ilmeteo.net, portale italiano del gruppo Meteored. Fondatore e caporedattore de El Itagnol. Vivo in Spagna da anni, sempre a cavallo fra Roma e Madrid. Laurea magistrale in Geologia Applicata all'Ingegneria.