Spagna, è il giorno con più vittime per coronavirus: 462 in più rispetto a ieri. Duemila i morti. Aggiornamento del 23 marzo

COVID-19 SPAGNA

MADRID. In Spagna continuano ad aumentare i casi di coronavirus. Nella consueta rassegna stampa delle 14 il Ministerio de Sanidad ha confermato un totale di 33.089 casi di coronavirus, 4.517 in più rispetto a 24 ore fa, un incremento del 14% rispetto al giorno prima. In tutto in Spagna si registrano 2.182 morti per COVID-19 (462 in più rispetto a 24 ore fa). Quella delle vittime è la cifra peggiore da quando è iniziata l’emergenza coronavirus in Spagna.

Tutte le notizie sull’emergenza coronavirus dalla Spagna e dall’Italia

A Madrid oltre diecimila casi

Nella regione di Madrid si registrano 10.575 casi. Bisogna ricordare che in questo conteggio non c’è solo la capitale ma anche le tante città satelliti ed i centri più lontani, dove gli ospedali sono in difficoltà per l’elevato numero di persone ricoverate.

Nella capitale inizia a funzionare l’enorme ospedale da campo allestito presso gli spazi dell’Ifema. La compagnia di trasporti che gestisce i bus di Madrid, la EMT, ha messo in funzione una linea gratuita che permetterà al personale sanitario di recarsi presso l’enorme spazio ospedaliero dell’Ifema in questi giorni di emergenza.

Attacco hacker agli ospedali spagnoli

Questo 23 marzo è anche il giorno della notizia di un attacco informatico su larga scala al sistema sanitario spagnolo, con e-mail inviate a personale sanitario contenenti virus, con l’intento di creare pesanti danni all’infrastruttura digitale degli ospedali. La Polizia ha informato anche che è cresciuto il numero di attacchi informatici in questi giorni di stato di allerta.

La vicepresidente del governo ricoverata in ospedale

La vicepresidente del Governo spagnolo, Carmen Calvo, è stata ricoverata oggi in ospedale per un’infezione respiratoria e sta attendendo i risultati del test del coronavirus.

Per il momento esclusa la chiusura delle attività non essenziali

La vicepresidenta de Asuntos Económicos y Transformación Digital, Nadia Calviño, ha escluso al momento il blocco delle attività economiche non essenziali, come richiesto dalle Comunità Autonome di Catalogna e Murcia e come disposto in Italia con le nuove decisioni del governo Conte, annunciate sabato 21 notte.

Mille spagnoli rientrano in Spagna dall’estero

Circa mille spagnoli hanno fatto rientro oggi in Spagna grazie all’aiuto del Ministero degli Esteri. Ci sono ancora molti residenti in Spagna che sono rimasti bloccati all’estero in questa situazione di blocco delle frontiere e dei viaggi aerei, e stanno cercando di tornare in patria. Una nave speciale è stata allestita per il 24 marzo e viaggerà da Civitavecchia a Barcellona per rimpatriare numerosi spagnoli che hanno fatto richiesta di lasciare l’Italia.

Muore l’attrice Lucia Bosé

Nel pomeriggio la notizia che è morta a Segovia l’attrice italiana Lucia Bosé, sposata fin dal 1955 con il torero spagnolo Luis Miguel Dominguìn e madre del cantante di Miguel Bosé. Al momento non è stato confermato che il decesso sia legato a coronavirus ma le cause sono comunque dovute a complicazioni di una polmonite.

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Le ultime notizie da Madrid e Roma, notizie di cultura, ambiente, viaggi, turismo, montagna e tanto altro. Testata online bilingue in italiano e spagnolo.