Italia, è il 4 maggio: inizia la Fase 2. Ecco cosa si può fare da oggi. E i viaggi dall’estero?

fase 2 italia 4 maggio 2020

Il 4 maggio è arrivato: in Italia è il lunedì in cui finalmente si allenta il confinamento che va avanti da inizio marzo. “Non è un libera tutti”, ha detto il presidente del governo Conte, ma le restrizioni si allentano.

Leggi anche. Spagna, questo fine settimana semi-libertà per fasce orarie: migliaia di persone tornano a passeggiare

Riaprono attività economiche

In questo 4 maggio riapriranno molte attività lavorative che erano rimaste ferme finora, con il lockdown, e tornano a lavorare molti che finora avevano lavorato da casa. Ripartono attività industriali come tessile, moda, auto, mobili e riparte l’edilizia e le attività all’ingrosso.

Gli spostamenti

Una delle novità principali di questa Fase 2 è che saranno consentiti spostamenti per andare a visitare parenti nella propria Regione. C’è stato gran dibattito in Italia su chi si potrà visitare e chi no: inizialmente si era parlato di congiunti, che sono soltanto familiari più stretti e coniugi, poi il governo ha autorizzato l’incontro anche tra partner conviventi, partner delle unioni civili, persone legate da uno “stabile legame affettivo”. Al momento restano fuori dal permesso di incontro gli amici. Ci si potrà spostare quindi per lavoro, per visitare familiari e per motivi di urgenza assoluta.

Dal 4 maggio sono consentite anche le passeggiate e le corse, anche lontano dal domicilio. Gli spostamenti consentiti in generale sono dentro la propria regione, ma sarà consentito da oggi tornare al proprio domicilio (se si era rimasti bloccati in altro luogo), anche se ci si trova in altra regione.

Restano ancora proibiti gli eventi di massa, le manifestazioni, le messe, i funerali. Da oggi diminuiranno i posti di blocco sulle strade del paese. Come nelle settimane scorse, sarà ancora necessario portare con sé il modulo di autocertificazione. Clicca qui per scaricarlo dal sito del Ministero degli Interni italiani.

Leggi anche. Dal 4 maggio iniziano a riaprire i negozi e i bar in alcune isole spagnole

Rientro dall’estero

Al momento la Fase 2 non inserisce nuove indicazioni per gli spostamenti dall’estero all’Italia. Questa prima fase di allentamento del confinamento dà maggior libertà di spostamento dentro la propria regione (in Italia), ma probabilmente ci vorrà del tempo prima di tornare a una mobilità diffusa in tutto il territorio nazionale. Quella fra paesi diversi sarà l’ultima mobilità a recuperare. Inoltre sono ancora sospesi gli accordi Schengen quindi ci sono controlli alle frontiere europee. Insomma, bisogna aspettare ancora per sapere quando e come potremo spostarci da un paese all’altro. Probabilmente nei prossimi giorni verranno prese decisioni e sapremo come ci potremo spostare in Europa-

Per chi si trova all’estero e deve rientrare con assoluta urgenza in Italia restano in vigore le norme pubblicate qui, valide nelle ultime settimane. Ricordiamo che i prossimi voli speciali dalla Spagna all’Italia partiranno dalle Canarie.

Restano invariate le disposizioni in materia di ingresso in Italia per quanto riguarda il rientro dei cittadini dall’estero. È consentito l’ingresso in Italia solo per “urgenza assoluta”.

Dall’Italia alla Spagna? Frontiere spagnole ancora chiuse

Se già tornare dalla Spagna all’Italia resta complicato per molti italiani e persone che vogliono rientrare in Italia, per i pochi voli speciali (peraltro molto cari), il viaggio dall’Italia alla Spagna resta praticamente impossibile. La Spagna resta blindata, con le frontiere chiuse e viene consentito l’ingresso solo a residenti e persone di nazionalità spagnola. L’Italia ha proibito i viaggi verso l’estero per turismo fino a metà maggio, almeno, salvo nuove decisioni.

Leggi anche. Estate 2020, si potrà viaggiare fra Italia e Spagna?

In Spagna ancora limitazioni ai movimenti fino a giugno

Inoltre, sono ancora pochissimi i voli, visto che le compagnie low cost ancora non ripartono. Inoltre, nonostante il primo allentamento delle restrizioni in Spagna (dal 2 maggio si può passeggiare vicino casa o correre e dal 4 maggio è iniziata la “fase zero”), continua ad essere proibito muoversi fra province.

Chi ipoteticamente riuscisse ad arrivare oggi alle Baleari, dove il 4 maggio riaprono i bar (solo i tavolini fuori) a Formentera, o nelle piccole isole delle Canarie, non potrebbe comunque muoversi granché. Restano infatti alte le proibizioni agli spostamenti. Restrizioni che andranno allentandosi nel corso del mese di giugno. Insomma, viaggiare verso la Spagna è ancora impossibile. E una volta arrivati nel paese, restano alte le limitazioni agli spostamenti. Si saprà qualcosa sull’estate 2020 soltanto quando verranno prese decisioni a livello europeo nei prossimi giorni.

La rassegna stampa

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Le ultime notizie da Madrid e Roma, notizie di cultura, ambiente, viaggi, turismo, montagna e tanto altro. Testata online bilingue in italiano e spagnolo. Autore: Lorenzo Pasqualini, giornalista.
loading...