Spagna, alle Baleari sono arrivati i primi turisti tedeschi

formentera

Due giorni fa alle Baleari sono arrivati i primi 189 turisti tedeschi dopo mesi di stop al turismo e ai movimenti in Spagna. Movimenti ancora fortemente limitati (non ci si può ancora spostare fra regioni in Spagna) in un paese le cui frontiere restano chiuse fino al 21 giugno.

L’arrivo di questi turisti il 15 giugno scorso è stato reso possibile grazie a un accordo fra Spagna e Germania, con la creazione di un corridoio turistico per facilitare l’arrivo anticipato di circa diecimila turisti. In Spagna il settore del turismo è molto importante per l’economia, e la riapertura delle frontiere soltanto a fine giugno rischiava di aggravare gli effetti della crisi economica.

Primi 189 turisti alle Baleari

L’arrivo dei primi 189 turisti tedeschi ha avuto grande risalto sui media spagnoli. In un paese che nel 2019 ha toccato la cifra record di quasi 84 milioni di turisti stranieri, l’arrivo dei primi turisti internazionali dopo tre mesi di stato di allerta viene salutato come un segnale di riapertura ed ottimismo.

“Magari in futuro la Spagna possa vivere di scienza”

Nei giorni scorsi comunque, hanno fatto discutere le parole di Fernando Simòn, Direttore del Centro de Alertas y Emergencias Sanitarias del Ministerio de Sanidad, uno dei volti diventati famosi nei mesi di emergenza coronavirus per le quotidiane conferenze stampa sulla situazione.

Simòn ha affermato in una conferenza stampa, mentre parlava della possibilità che ci siano quest’estate casi importati da turisti, che “magari in futuro la Spagna possa essere un paese che vive di scienza, ma per ora è un paese che vive di turismo per una percentuale molto importante”.

Le sue dichiarazioni sono state molto apprezzate da chi da tempo sottolinea le deficienze di un sistema economico troppo dipendente dal turismo.

Il servizio del Tg spagnolo

The following two tabs change content below.

Lorenzo Pasqualini

Madrid a El Itagnol
Giornalista italiano in Spagna, ho collaborato negli anni con giornali e periodici italiani e spagnoli. Sono caporedattore de ilmeteo.net, portale italiano del gruppo Meteored. Fondatore, gestore e redattore della testata "El Itagnol - Ultime notizie dalla Spagna". Fra Roma e Madrid. Laurea magistrale in Geologia Applicata all'Ingegneria.
loading...