Spagna, la mozione di sfiducia di Vox crea un grosso grattacapo per il Partido Popular

congresso madrid

Il Parlamento spagnolo ha iniziato questa mattina il dibattito sulla mozione di sfiducia depositata dal partito di estrema destra Vox contro il governo di Pedro Sanchez. Il dibattito parlamentare è andato avanti per tutta la mattina e parte del pomeriggio, con un lungo discorso del leader di Vox, Santiago Abascal, che ha accusato il governo Sánchez (definito “socio-comunista” e etichettato anche come “mafia del narcosocialismo”), il “peggiore degli ultimi 80 anni in Spagna”. Abascal ha anche accusato il Governo di aver gestito in modo “criminale” la pandemia.

La mozione – che verrà votata domani, 22 ottobre, non ha – salvo colpi di scena dell’ultima ora – nessuna chance di passare: il Partido Popular (PP), principale partito della destra spagnola, ha infatti deciso di non appoggiarla e Vox ha solo 53 deputati su un totale di 350. Il PP ha però ricevuto un grosso grattacapo con questa mozione, che lo ha obbligato a prendere una decisione difficile di fronte all’opinone pubblica, proprio nel pieno di un duro scontro che nelle settimane scorse ha visto scontrarsi più volte PP e Governo. Fino all’ultimo il PP non ha annunciato quale sarebbe stata la sua posizione. La Spagna vive settimane molto complicate: già duramente colpita dalla seconda ondata quando ancora era agosto, sperimenta sul suo territorio confinamenti perimetrali e chiusura di bar anticipati già da settembre, ma si vede ora obbligata a misure più restrittive con un possibile coprifuoco nazionale. Il Paese ha raggiunto oggi 1 milione di casi di COVID-19 registrati.

Una parte dell’elettorato del PP, temono nella formazione conservatrice, potrebbe non capire il “no” di Casado alla mozione presentata da Vox, e diventerebbe quindi un “boomerang”. Il voto a favore, che comunque non basterebbe a mettere in sfiducia Sànchez perché i voti di Vox e PP insieme non bastano a raggiungere la maggioranza, avrebbe comunque costituito una sconfitta per il partito di Casado.

La quinta mozione di sfiducia in Spagna

Quello di oggi è stato il quinto voto di sfiducia a un Governo spagnolo dal ripristino della democrazia: solo quello del 1º giugno 2018, depositato dal PSOE contro Rajoy a seguito della sentenza Gurtel, portó a una caduta dell’Esecutivo.

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Le ultime notizie da Madrid e Roma, notizie di cultura, ambiente, viaggi, turismo, montagna e tanto altro. Testata online bilingue in italiano e spagnolo. Autore: Lorenzo Pasqualini, giornalista.
loading...