Spagna, viaggio senza tampone o certificato di vaccinazione dall’Italia: ecco le cose da sapere (28 giugno-4 luglio 2021)

frontiera spagna

Per chi viaggia dall’Italia verso la Spagna in questi giorni di fine giugno, e anche a inizio luglio, una informazione importante è che la Spagna non richiede certificazioni di vaccinazione o tamponi negativi alle persone che arrivano da regioni europee considerate non a rischio. Sono le regioni “verdi” a livello europeo, quindi con livello di contagi molto basso. 

In Italia queste regioni a basso rischio vengono classificate in genere come “zona bianca”, e sono aree dove i contagi sono molto ridotti. Dal 21 giugno le regioni in zona bianca erano praticamente tutte tranne la Val d’Aosta, ma dal 28 giugno tutta l’Italia è in zona bianca.

Bisogna però controllare la lista delle aree verdi a livello europeo, diffusa dall’ECDC. Al momento tutte le regioni italiane tranne Sicilia, Basilicata e Calabria si trovano in questa fascia verde.

Fino al 4 luglio: l’Italia paese non a rischio, niente tampone per la Spagna

La novità è quindi che per entrare in Spagna dall’Italia, non sono più necessari certificati di vaccinazione o tamponi negativi (questo fino al 4 luglio 2021). L’Italia intera viene infatti considerata “zona non a rischio”, per la bassa percentuale di contagi. La lista dei paesi considerati a rischio per la Spagna (dai quali quindi è obbligatorio arrivare con tampone negativo o certificato di vaccinazione) viene pubblicato su questa pagina ufficiale del Governo spagnolo. Come si può leggere, tutte le regioni italiane sono considerate non a rischio.

Coronavirus, la situazione in Italia e Spagna alla fine del giugno 2021: contagi, vaccinazioni, restrizioni

Spagna, ultime notizie su vaccinazioni e situazione coronavirus nel giugno 2021 – LA DIRETTA

Viaggiare fra Italia e Spagna con bambini: da che età sono obbligatori i tamponi?

Le regioni italiane “non a rischio”: 28 giugno-4 luglio 2021

Se si proviene dall’Italia fra il 28 giugno ed il 4 luglio (compreso) non è obbligatorio viaggiare per la Spagna con tampone o con altri certificati. La lista delle regioni sicure viene aggiornata ogni settimana e si trova qui sotto. Non figurano soltanto queste regioni (da 28 giugno a 4 luglio): Basilicata, Calabria e Sicilia.

Dal 28 giugno al 4 luglio non devono presentare tampone all’arrivo in Spagna le persone provenienti da: Abruzzo, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Provincia Autonoma di Bolzano/Bozen, Provincia Autonoma di Trento, Puglia, Sardegna, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta/Valleé d’Aoste e Veneto.

Questa lista di regioni italiane “non a rischio” viene indicata nella pagina ufficiale del Ministero spagnolo di sanità: a questo link. Le indicazioni anche sul sito dell’Ambasciata d’Italia in Spagna. Ed anche sul sito del Consolato spagnolo a Roma.

Attenzione! Rimane comunque obbligatorio compilare il formulario online “Spain Travel Health: https://www.spth.gob.es/ Si riceve un codice QR via mail, che va esibito all’arrivo in Spagna.

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Le ultime notizie da Madrid e Roma, notizie di cultura, ambiente, viaggi, turismo, montagna e tanto altro. Testata online bilingue in italiano e spagnolo. Autore: Lorenzo Pasqualini, giornalista.