Addio a Paolo Pietrangeli, cantautore del ’68 italiano

paolo pientrangeli

MADRID. È morto a 76 anni il cantautore, regista e sceneggiatore italiano Paolo Pietrangeli. Conosciuto per esser stato l’autore della celebre canzone “Contessa”, diventata un inno politico nel periodo della grande contestazione iniziata nel 1968 ed andata avanti fino al 1977, aveva fatto parte dal 1966 del Nuovo Canzoniere Italiano. Non solo la canzone “Contessa” ma anche altre sue composizioni diventano estremamente popolari nei movimenti giovanili di sinistra a partire dalle grandi mobilitazioni del 1968. Oltre a “Contessa” – che verrà poi rilanciata negli anni ’90 dai Modena City Ramblers – anche la canzone “Valle Giulia” diventa un inno del ’68 italiano, con il racconto dei drammatici eventi del 1°marzo del 1968 a Roma.

Nel 1974 Paolo Pietrangeli debutta come regista con un documentario dal forte impatto politico: “Bianco e Nero”, un viaggio nel mondo del neofascismo italiano e una denuncia delle collusioni tra una parte dello Stato e settori eversivi dell’estrema destra. Una realtà che resterà un triste filo conduttore di quegli anni.

Leggi anche le notizie sui cantautori spagnoli

Nel 1977 Pietrangeli dirige il film “Porci con le ali”, e nel 1980 “I giorni cantati”, nel quale partecipa come interprete anche Francesco Guccini. Negli anni successivi si dedicherà alla regia televisiva. Pietrangeli era nato a Roma il 29 aprile del 1945, con lui se ne va un altro pezzo importante del cantautorato italiano e della memoria di un periodo affascinante, pieno di passioni e convulso della storia italiana.

Qui sotto, una delle sue ultime interviste nel programma Tv “Propaganda Live”, nel maggio del 2019.

“Contessa”

“Valle Giulia”

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Le ultime notizie da Madrid e Roma, notizie di cultura, ambiente, viaggi, turismo, montagna e tanto altro. Testata online bilingue in italiano e spagnolo. Autore: Lorenzo Pasqualini, giornalista.