Italia, dal 1° febbraio il green pass avrà una validità di 6 mesi e non più di 9 mesi: attenzione alla data dell’ultima vaccinazione

green pass

MADRID. Notizia importante per chi si trova in Italia o si reca in Italia dopo il 1° febbraio. Dal primo giorno del mese la durata del certificato verde europeo, conosciuto in Italia come green pass, diminuirà da 9 a 6 mesi (già  il 15 dicembre 2021 si era passati da 12 a 9 mesi). Questo significa che chi ha fatto la seconda dose più di 6 mesi fa (contando da febbraio, nel periodo giugno-luglio 2021) e non ha ancora ricevuto la terza dose, vedrà scadere la certificazione europea.

In Italia, va sottolineato, il certificato verde europeo valido per entrare nella maggior parte dei luoghi, anche nei trasporti, è il “super green pass”, cioè il certificato verde che documenta l’avvenuta vaccinazione o guarigione dal COVID da massimo 180 giorni. Non è valido il tampone negativo. Tampone che continua ad essere necessario fino al 31 gennaio per entrare in Italia, anche se vaccinati (si è in attesa di novità su una sua eventuale cancellazione o proroga).

Altra novità importante: stop al tampone obbligatorio per chi va in Italia

Viaggi dalla Spagna (e altri Paesi UE) all’Italia: dal 1° febbraio basterà il Green Pass. Via l’obbligo di tampone negativo se vaccinati

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Le ultime notizie da Madrid e Roma, notizie di cultura, ambiente, viaggi, turismo, montagna e tanto altro. Testata online bilingue in italiano e spagnolo. Autore: Lorenzo Pasqualini, giornalista.