Spagna, in Castiglia e Leòn è nato il primo governo regionale con dentro l’estrema destra di Vox

segovia febbraio 2022 elezioni
Segovia, febbraio 2022: cartelli elettorali a pochi giorni dalle elezioni regionali del 13 febbraio. Foto: Lorenzo Pasqualini.

MADRID. Lunedì 11 aprile, mentre i giornali europei si concentravano sui risultati delle elezioni presidenziali francesi, con Marine Le Pen che va al ballottaggio sfidando il presidente uscente Emmanuel Macron, in Spagna è avvenuto un fatto di politica importante. È nato il primo governo di coalizione regionale con dentro l’estrema destra di Vox. Mañueco, del Partido Popular, il partito storico della destra spagnola, è stato eletto nuovo presidente dal parlamentino regionale della Castiglia e Leòn, e guiderà un inedito esecutivo formato dal PP e da Vox. Mañueco era già presidente dal 2019, e governava la regione autonoma insieme al partito Ciudadanos. Aveva poi convocato elezioni anticipate tenutesi quest’inverno, il 13 febbraio scorso, con l’idea di per capitalizzare voti e formare un governo regionale con la guida unica del PP. Non c’è riuscito, perché Vox ha ottenuto un risultato molto buono alle elezioni del 13 febbraio scorso, diventando indispensabile per la formazione di un governo.

I risultati delle elezioni in Castiglia e Leòn del 13 febbraio 2022

L’ingresso dell’estrema destra in un governo in Spagna è un fatto nuovo: finora infatti, Vox aveva permesso la nascita di numerosi governi regionali e comunali, ma sempre appoggiandoli da fuori. Ora entra in un governo, e lo fa chiedendo subito alcune misure che sono tra i cavalli di battaglia dell’estrema destra spagnola. Tra queste, una “legge intrafamiliare” che vorrebbe ridisegnare le leggi regionali contro la violenza di genere (l’estrema destra spagnola ritiene che non esista questo problema, negando una evidenza che emerge da decenni di dati), ed una nuova “legge di concordia” sulla memoria storica, che in sostanza – nascosta dalla parola “concordia” – vorrebbe eliminare anni di tentativi (da parte dei partiti del centro-sinistra) di recuperare la memoria delle vittime del franchismo, in un paese dove sono praticamente assenti monumenti o targhe in memoria dei repubblicani, dove ancora ci sono molte fosse comuni della guerra civile mai recuperate e dove con fatica sono state rimosse (ma non ancora tutte) le strade intitolate a personalità legate al regime di Franco.

E il nuovo PP nazionale guidato da Feijoo, come reagisce a tutto questo? Pochi giorni fa il PP ha visto un cambio ai vertici, con l’elezione di un nuovo leader, considerato “più moderato” rispetto al leader uscente, Pablo Casado. Si vedrà nelle prossime settimane, quando Vox inizierà ad esigere nel governo regionale della Castiglia e Leòn la revisione delle leggi su questi temi, se il PP ha davvero segnato una “svolta”, o se, come hanno scritto alcuni analisti in questi giorni, il Partito Popolare sarà lo stesso di sempre.

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Le ultime notizie da Madrid e Roma, notizie di cultura, ambiente, viaggi, turismo, montagna e tanto altro. Testata online bilingue in italiano e spagnolo. Autore: Lorenzo Pasqualini, giornalista.