Madrid, riduzione del 50% su abbonamenti e biglietti di metropolitana e bus dal 1° settembre 2022: le cose da sapere

metro madridAnche a Madrid, come in altre grandi città spagnole, dal 1° settembre del 2022 entrano in vigore importanti sconti per chi usa con frequenza i mezzi pubblici, dall’autobus alla metropolitana. Lo sconto nella comunità autonoma di Madrid sarà del 50% (assicurato per il 30% dal governo nazionale e per il 20% da quello regionale) e verrà applicato alle diverse fasce tariffarie dell’abbonamento “metrobus”. Il biglietto da 10 viaggi sarà scontato del 30%, grazie alla riduzione apportata unicamente dal governo nazionale.

Abbonamento “metrobus” mensile a Madrid: gli sconti dal 1° settembre 2022

Con un 50% di sconto, l’abbonamento mensile della zona tariffaria A della Comunidad de Madrid passerà a costare 27,30 euro contro gli attuali 54,60 euro. L’abbonamento mensile “metrobus”, valido per autobus e metropolitana, della zona B1 passa da 63,7 euro a 31,8 euro, mentre nella zona B2 si passa da 72 euro a 36 euro al mese da settembre. L’abbonamento valido per le zone B3 – C1/C2 passa dagli 82 euro attuali a 41 euro mensili.

Biglietti e abbonamento metro a Madrid: le cose da sapere

metro madrid abbonamento 2022

La riduzione verrà applicata anche alle fasce d’età che già godono di sconti, come i giovani under 26 e le persone con più di 65 anni. L’abbonamento giovani (abono joven) per chi ha meno di 26 anni passerà dai 20 euro attuali ai 10 euro, mentre l’abbonamento per chi ha più di 65 anni costerà adesso 1,60 euro.

Madrid, sconto anche sul biglietto 10 viaggi: un viaggio costerà 0,85 €

Viene applicato uno sconto del 30% anche ai biglietti “10 viajes” (10 viaggi) e “Tarjeta Azul”, grazie allo sconto deciso dal governo nazionale. In questo caso il governo regionale non ha aggiunto lo sconto del 20, che nel caso degli abbonamenti ha portato la riduzione al 50%.

Spagna, dal 1° settembre treni gratis (o quasi) e sconto fino al 50% per chi usa autobus e metropolitana

Biglietti semplici (sencillos) non scontati

I biglietti semplici “sencillos” non saranno soggetti a sconto.

nuove tariffe metro madrid 2022

Quale combinazione mi conviene? Il calcolo da fare

Ogni pendolare dovrà calcolare quale abbonamento o titolo è più conveniente, in base al numero di viaggi che realizza in un mese. Per chi realizza pochi spostamenti sarà più conveniente il biglietto da 10 viaggi, che ora costerà poco più di 8 euro, mentre per chi realizza frequenti spostamenti in metro e bus, sarà più conveniente l’abbonamento mensile. Chi realizza più di 32 viaggi al mese in metro o autobus nella zona A, troverà più conveniente usare l’abbonamento mensile rispetto al biglietto da 10 viaggi. Per i giovani sotto i 26 anni sarà più conveniente l’abbonamento già a partire dal 12° viaggio in un mese.

Fino a quando gli sconti

Gli sconti sono in vigore fino al 31 dicembre 2022, quindi chi ricaricherà il proprio abbonamento mensile alla fine del dicembre 2022, potrà usufruirne fino alla fine del gennaio 2023.

Treni Cercanias gratuiti

Bisogna poi ricordare che il governo centrale ha deciso di inserire una bonificazione del 100% sui viaggi in treno Cercanias. Sono i treni urbani regionali, che a Madrid si interconnettono con la metropolitana in numerose stazioni. In questo caso bisognerà chiedere un titolo personale e lasciare un deposito di 10 euro: se si realizzano più di 16 viaggi nei 4 mesi che corrono tra il 1° settembre ed il 31 dicembre, i 10 euro verranno rimborsati.

Autobus gratuiti a Madrid per il rientro a scuola: ecco quando

Non è finita qui: in occasione della riapertura delle scuole, il Comune di Madrid ha deciso di rendere gratuiti gli autobus della EMT nei seguenti giorni: 1, 7 e 8 settembre. I bus saranno gratuiti per tutto il giorno. 

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Le ultime notizie da Madrid e Roma, notizie di cultura, ambiente, viaggi, turismo, montagna e tanto altro. Testata online bilingue in italiano e spagnolo. Autore: Lorenzo Pasqualini, giornalista.