Madrid, Giorgia Meloni interviene al raduno di Vox e il leader Abascal cita il fondatore della falange Primo de Rivera

vox fratelli italiaMADRID. Domenica 9 ottobre si è tenuto a Madrid il festival annuale del partito di ultradestra spagnolo Vox. Il leader del partito, Santiago Abascal, ha ricevuto durante l’evento l’appoggio di leader internazionali dell’estrema destra come l’ex presidente degli USA, Donald Trump, il presidente ungherese Orban e Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, probabile futura presidente del governo italiano dopo la vittoria alle elezioni del 25 settembre.

Giorgia Meloni è intervenuta con un video-messaggio, e si è scusata per non poter essere presente in persona alla kermesse elettorale di Vox. C’è da lavorare alla formazione del prossimo governo, ha affermato Meloni, che per questo non ha potuto lasciare Roma. La leader del partito FdI aveva partecipato a un comizio di Vox in Andalusia a giugno, con un intervento diventato famoso per i toni accesi e marcatamente ultraconservatori. Di quell’intervento si è parlato molto sia in Italia che in Spagna. L’amicizia tra Fratelli d’Italia e Vox è solida da anni.

Meloni è intervenuta quindi con un videomessaggio, stavolta molto più moderato e “istituzionale”, in vista dell’imminente incarico per formare governo. Nel suo intervento ha affermato che “non siamo mostri” e ha ironizzato affermando che “in Italia la nostra amicizia con Vox viene usata per demonizzarci, in Spagna avviene il contrario con l’amicizia di Vox con FdI”.

Il discorso di Giorgia Meloni al comizio di Vox in Spagna: ecco perché se n’è parlato tanto

L’intervento di Santiago Abascal che cita il fondatore della Falange spagnola

I giornali italiani hanno riportato tutti l’intervento di Giorgia Meloni al festival di Vox, ma non hanno rilevato alcuni particolari. Mentre Fratelli d’Italia ha fatto di tutto nelle ultime settimane per moderare i toni e per non apparire come una forza di tradizione post-fascista, erede del Movimento Sociale Italiano (nonostante la fiamma nel simbolo dica un’altra cosa), Vox non ha abbandonato i suoi momenti nostalgici per il passato franchista.

Vox non ha mai espresso in modo aperto simpatia per la passata dittatura franchista né vuole tornare a una dittatura nel XXI secolo, ma le frasi dei suoi esponenti, il programma di questo partito (che tra le altre cose vuole abolire le regioni autonome e rendere illegali i partiti catalani indipendentisti) e il suo comportamento in merito a qualsiasi intervento che cerchi di ripristinare la memoria delle vittime della dittatura, mostrano una chiara nostalgia di fondo e mostrano una evidente resistenza a condannare quel passato.

Spagna, approvata definitivamente la Legge di Memoria Democratica che dichiara illegale la dittatura franchista. Le destre votano contro

Proprio su questo vale la pena sottolineare la citazione che ha fatto Santiago Abascal, leader di Vox, dal palco della kermesse di domenica 9 ottobre. Abascal ha citato le parole di Primo de Rivera, fondatore della falange spagnola, un partito di chiara ispirazione fascista nato prima dello scoppio della guerra civile. Qui sotto, l’articolo che ne parla. Queste parole sono state pronunciate nello stesso meeting in cui è intervenuta Giorgia Meloni.

Non è una novità con Vox. Bisogna sottolineare che sia Vox sia il Partido Popular hanno votato contro la legge di memoria democratica voluta dall’attuale governo, che tra i vari punti rende illegali le sentenze del franchismo e introduce l’apologia di franchismo. A Madrid, dove Vox e PP governano insieme il comune, sono arrivati a rimuovere targhe in memoria di storici esponenti socialisti del XX secolo, in una sorta di risposta alla rimozione dei nomi di esponenti della dittatura e del franchismo dalle vie della città. Eppure, in Spagna non c’è mai stata una dittatura socialista.

Abascal glosa a Primo de Rivera entre los aplausos del público en un mitin de Vox

El líder de Vox, Santiago Abascal, ha aprovechado su intervención en la suerte de festival que organiza Vox este fin de semana en Madrid, con líderes ultraderechistas de varios países y una pseudorepresentación teatral sobre la historia de España, para reivindicar unas palabras del fundador de la Falange José Antonio Primo de Rivera.

Le crepe dentro Vox

Abascal ha ricevuto, in questo evento tenutosi a Madrid, un importante appoggio da parte di leader dell’estrema destra mondiale proprio in un momento in cui ci sono crepe nel partito. Negli ultimi giorni c’è stata infatti la rottura con Macarena Olona, che era stata la candidata di Vox alle elezioni regionali di giugno 2022, pochi mesi fa. Questa rottura non ha ancora portato a una scissione, ma ci sono ipotesi sulla possibile nascita di un nuovo partito di ultradestra guidato da Olona.

L’intervento video di Giorgia Meloni alla festa di Vox a Madrid

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Le ultime notizie da Madrid e Roma, notizie di cultura, ambiente, viaggi, turismo, montagna e tanto altro. Testata online bilingue in italiano e spagnolo. Autore: Lorenzo Pasqualini, giornalista.