Madrid, il caro benzina ha messo a rischio la mostra sul pittore italiano Guido Reni al Museo del Prado

guido reni

MADRID. Il Museo del Prado di Madrid ha avuto problemi importanti per organizzare la mostra “Guido Reni e la Spagna del Secolo d’oro”, che si focalizzerà sul celebre pittore italiano e che dovrebbe tenersi tra il 28 marzo ed il 9 luglio del 2023. Nessuna società di trasporto si è presentata infatti alla gara d’appalto di 865.000 euro per il trasporto di circa 100 opere d’arte provenienti dalla Germania, e per la riconsegna ai proprietari delle collezioni (la maggior parte negli USA e in Europa). Il motivo è la crisi energetica di questi mesi, con un caro carburante che renderebbe proibitivo il trasporto delle delicate opere d’arte centenarie. Il Prado ha dovuto aprire una nuova gara d’appalto, per un importo che sfiora il milione di euro. Il quotidiano Abc informa che a questa nuova gara d’appalto si è presentata una società, e che quindi la mostra su Guido Reni è assicurata.

Il 24 ottobre la conferma: alla seconda gara d’appalto, per un importo maggiore, si è presentata una società che si occuperà del trasporto delle opere d’arte. La mostra è quindi salva. Secondo i giornali spagnoli sarà uno degli appuntamenti culturali più importanti del prossimo anno.

La exposición de Guido Reni en el Prado está asegurada

Una empresa “solvente, de reconocido prestigio y que trabaja habitualmente con el museo” ha licitado finalmente para el embalaje y transporte de las obras de la muestra

La gran exposición sobre Guido Reni en el Prado, en peligro porque nadie quiere transportar las obras a España

El alza del precio de los combustibles y la revalorización del dólar dejan desierta la primera licitación para mover 100 piezas desde Alemania

The following two tabs change content below.

Lorenzo Pasqualini

Madrid a El Itagnol
Giornalista italiano a Madrid, caporedattore di Meteored Italia e autore-fondatore del sito di informazione "El Itagnol - Notizie dalla Spagna e dall'Italia".