L’Orchestra Sinfonica di Milano in tournée in Spagna

Orchestra Sinfonica di Milano
Un momento del concerto. Fonte: Ambasciata d’Italia a Madrid.

L’Orchestra Sinfonica di Milano torna in Spagna, all’indomani dell’ultima tournée che risaliva al 2004, con tre concerti: il primo si è svolto martedì sera presso l’Auditori di Barcellona, il secondo ieri presso l’Auditorio Nacional de Música di Madrid mentre domani sera, 11 novembre, l’orchestra si esibirà all’Auditorium della Diputación (ADDA) di Alicante. In programma vi è una delle composizioni più emblematiche del repertorio dell’orchestra ossia il Requiem di Giuseppe Verdi, per solisti, coro e orchestra.

Il cast è di altissimo livello con il soprano Carmela Remigio, il mezzosoprano Anna Bonitatibus, il tenore Valentino Buzza e il basso Fabrizio Beggi. Dirige il Maestro Claus Peter Flor, mentre il Maestro del Coro è Massimo Fiocchi Malaspina. Oltre 220 artisti compongono la importante trasferta, appoggiata dall’Ambasciata d’Italia a Madrid e dal Consolato Generale a Barcellona unitamente ai rispettivi Istituti Italiani di Cultura.

Leggi anche. La nuova stagione del Teatro Reale di Madrid viene aperta dall’Aida di Verdi

L’Ambasciatore Guariglia, nel congratularsi con i musicisti e la Presidente della Fondazione “Orchestra Sinfonica di Milano”, Ambra Redaelli, per l’impegno, la passione e l’entusiasmo con cui svolgono il proprio lavoro artistico, ha ricordato “l’importanza della diplomazia culturale italiana, tanto più oggi, nell’anniversario dei cent’anni dalla sua istituzione, quale strumento efficace e qualificante della politica estera, capace di creare ponti di dialogo e di rafforzare la comprensione reciproca, anche nel contesto delle eccellenti relazioni bilaterali tra Italia e Spagna”.

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Le ultime notizie da Madrid e Roma, notizie di cultura, ambiente, viaggi, turismo, montagna e tanto altro. Testata online bilingue in italiano e spagnolo. Autore: Lorenzo Pasqualini, giornalista.