A Barcellona sta per iniziare l’11ª Mostra del Cinema Italiano

mostra cinema italiano barcellonaSi è appena concluso il Festival del Cinema Italiano di Madrid ed arriva adesso un nuovo appuntamento importante, con l’11° Mostra del Cinema Italiano di Barcellona (MCIB) che si terrà dal 16 al 21 dicembre nelle sale del cinema Verdi della città. Gianfranco Rosi, Roberto de Paolis, Chiara Bellosi, Vincenzo Pirrotta sono alcuni fra i cineasti che presenteranno i rispettivi film alla Mostra del Cinema italiano di Barcellona (MCIB). Princess, di Roberto De Paolis, inaugurerà la Mostra il 16 dicembre. La metà dei film che si proietteranno alla Mostra sono girati da donne registe.

Il programma della 11° Mostra del Cinema Italiano di Barcellona (MCIB): dal 16 al 21 dicembre 2022

I cineasti Gianfranco Rosi (In Viaggio), Roberto de Paolis (Princess), Chiara Bellosi (Calcinculo), Marta Savina (Primadonna), Carolina Cavalli (Amanda), Chiara Bondì e Isabel Achaval (Las Leonas) e Vincenzo Pirrotta (Spaccaossa), insieme ad alcuni attori e attrici dei titoli in programma, parteciperanno a quest’edizione che offrirà agli spettatori una selezione del miglior cinema italiano presentato ai festival internazionali nel corso del 2022.

In quest’11ª edizione, si legge nella presentazione degli organizzatori, Cinecittà in collaborazione con lIstituto Italiano di Cultura di Barcellona, spicca la presenza femminile. Dei film in cartellone, infatti, ben il 40% è diretto da donne e in due casi si tratta di opere prime. Il dato è indicativo della nuova tendenza del cinema italiano, un ambito storicamente caratterizzato dalla prevalenza maschile. Per darne un’idea, basti pensare che in gran parte del XX secolo solamente due registe italiane hanno avuto una vera e propria carriera cinematografica: Liliana Cavani e Lina Wertmüller. Inoltre, prima del 2010, era scarsamente probabile trovare nello stesso anno più di due film girati da donne. Dagli ultimi dati in nostro possesso (2018), risulta che la produzione femminile costituisce il 12% annuo, ma i titoli che poi arrivano alle sale sono ridotti al 9,2% . Quindi la rappresentanza alla Mostra di quest’anno è una chiara dimostrazione della forza delle donne registe nel cinema italiano degli ultimi anni.

Programma della Mostra, che è ad ingresso gratuito

La Mostra s’inaugurerà il 16 dicembre con Princess, diretto da Roberto De Paolis. Il secondo lungometraggio del cineasta romano è stato selezionato come film d’apertura della sezione Orizzonti della 79º Mostra del Cinema di Venezia. Princess, con una straordinaria Glory Kevin come attrice protagonista, affronta il tema della prostituzione illegale delle donne nigeriane. Alla serata della prima sarà presente il regista.

La Mostra conta anche sulla presenza delle cineaste Chiara Bellosi e Marta Savina, che presenteranno Calcinculo e Primadonna, rispettivamente. In Calcinculo, pellicola già presentata a livello internazionale nella sezione Panorama della Berlinale, Bellosi esplora le tematiche della sorellanza e della ricerca della libertà personale. A sua volta, in Primadonna, l’esordiente Marta Savina ci porta nella Sicilia degli anni ’60, per narrare la vita di una ragazza che reagisce alla violenza con un atto di ribellione. Il film è stato proiettato per la prima volta nella scorsa edizione del BFI London Film Festival.

Dopo i premi della Giuria al Festival di Cannes e di Fotografia alla Seminici, Le otto montagne di Félix van Groeningen e Charlotte Vandermeersk giunge al MCIB in anticipo sulle sale cinematografiche, in cui sara distribuito da Avalon nel corso del 2023. Le otto montagne, tratto dall’omonimo romanzo di successo, narra una profonda storia d’amicizia maschile, toccando temi quali l’amore per la natura e le vicissitudini che ci trascinano lontano dai nostri affetti.

Fra gli altri lungometraggi che saranno proiettati nella MCIB emerge l’opera prima di Carolina Cavalli, Amanda, su un’eccentrica donna di 25 anni alla ricerca di amicizie. La pellicola è stata presentata in anteprima internazionale nella sezione Orizzonti della Mostra del Cinema di Venezia e nel Festival di Toronto (sezione Contemporary world cinema).
Uno dei piatti forti della Mostra sarà In viaggio, di Gianfranco Rosi, che offre un ritratto della vita di Papa Francesco attraverso materiali inediti dei suoi viaggi in 53 paesi del mondo. Con In viaggio, presentato alla Mostra di Venezia, Rosi ricostruisce un itinerario di pace e fraternità (da una prospettiva laica). Prossimamente, In viaggio arriverà alle sale spagnole, distribuito da Karma Films.

Con Las Leonas, di Isabel Achaval e Chiara Bondì, arriva alla MCIB anche il formato documentario. Le cineaste seguono un gruppo di immigrate sudamericane a Roma, unite dalla comune passione per il calcio. Prodotto da Nanni Moretti (che fa anche una parte), il documentario è stato presentato internazionalmente nella sezione Giornate degli Autori della Mostra di Venezia.

Nella stessa sessione, quest’anno è stato presentato Spaccaossa, il primo lungometraggio diretto dall’attore Vincenzo Pirrotta. Il cineasta visiterà Barcellona per parlare del suo lavoro, basato sulla storia reale di una banda criminale palermitana, che pestava persone per riscuotere il risarcimento dell’assicurazione.
Dalla Mostra di Venezia arriva alla MCIB anche il nuovo film di Paolo Virzi, Siccità, una distopia ispirata alla recente pandemia di Covid, la quale presenta in chiave sarcastica un’umanità irrimediabilmente malata.

Sempre da Venezia, abbiamo Margini, di Niccolò Falsetti, su tre amici che fanno musica punk. Scritto dal regista, insieme a Francesco Turbanti e Tommaso Renzoni, il film nasce dall’esperienza personale di Falsetti e Turbanti con il gruppo punk PEGS, a Grosseto.
La Mostra del cinema italiano di Barcelona completa il programma di questa 11ª edizione con gli omaggi a Lina Wertmüller, con la proiezione della sua opera prima I Basilischi, e a Monica Vitti con L’Avventura di Michelangelo Antonioni.

L’agenda della Mostra comprenderà inoltre attività rivolte all’industria cinematografica, con incontri fra distributori e agenti di vendita internazionali. La MCIB è organizzata dall’area Promozione Internazionale di Cinecittà, che diffonde il cinema italiano oltre confine collaborando con i più prestigiosi festival e organizzando mostre del cinema italiano in gran parte del mondo (New York, Londra Barcellona, Istambul, Praga, Tel Aviv, Budapest, Bratislava, Stoccolma, Oslo, Copenaghen, etc.). Inoltre, la MCIB si avvale della collaborazione dell’Istituto Italiano di Cultura, del Consolato Generale d’Italia a Barcelona e dei Cines Verdi di Barcellona.

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Le ultime notizie da Madrid e Roma, notizie di cultura, ambiente, viaggi, turismo, montagna e tanto altro. Testata online bilingue in italiano e spagnolo. Autore: Lorenzo Pasqualini, giornalista.