Da inizio novembre ci sono ogni sera manifestazioni con scontri a Madrid, ecco cosa sta succedendo ed i video

scontri madrid amnistia
Un fermo immagine del video della RTVE spagnola sugli scontri in Calle Ferraz a Madrid.

Dall’inizio di novembre a Madrid si stanno tenendo ogni sera a Madrid delle manifestazioni che terminano con scontri tra polizia e manifestanti in una zona del quartiere di Arguelles, nei pressi della Calle Ferraz, dove si trova la sede del Partito Socialista spagnolo (PSOE).

Le manifestazioni, convocate per la prima volta il 3 novembre ed appoggiate da Vox, partito di estrema destra spagnolo, si tengono vicino alla sede del principale partito di centro-sinistra spagnolo, e sono partecipate da migliaia di persone.

Il 15 novembre la protesta ha compiuto 13 giorni, ed in serata ci sono stati nuovi scontri e cariche della polizia nella zona. Con alti e bassi a seconda della sera, la manifestazione riunisce da poco più di 1000 fino a diverse migliaia di persone. Una delle sere in cui la manifestazione ha concentrato più manifestanti è stata quella in cui il PSOE e Junts hanno raggiunto l’accordo sulla legge di amnistia e per la formazione di un nuovo governo.

Proteste a Madrid contro l’amnistia: scontri nella zona di Calle Ferraz

Ogni sera, al termine della manifestazione, gruppi radicali si scontrano con la polizia e ci sono scontri, con cariche della polizia, e lancio di oggetti. Le manifestazioni sono state convocate da partiti e realtà della destra spagnola per protestare contro la legge di amnistia che beneficerà numerosi indipendentisti catalani, una legge che verrà approvata a breve e e che è al centro dell’accordo tra socialisti e indipendentisti catalani per la formazione di un nuovo governo guidato da Pedro Sanchez, il governo Sánchez III, che nascerà molto probabilmente nei prossimi giorni. 

Nelle proteste viene presa di mira la sede del PSOE, il Partito Socialista spagnolo, la forza politica del premier uscente e probabilmente nuovo futuro presidente, Pedro Sanchez.

Manifestazioni con scontri a Madrid nel novembre 2023, i video delle proteste in Calle Ferraz

Alcuni video degli scontri avvenuti davanti la sede del PSOE, in Calle Ferraz.

Per approfondire

11 noches de toque de queda en Ferraz: “No sabes si es tu barrio o un territorio de guerra”

Las protestas contra la amnistía en la calle madrileña que alberga la sede del PSOE han interrumpido la vida de estudiantes, comerciantes y residentes, que viven en un escenario de caos

24 detenidos por los disturbios en la protesta en Ferraz contra el pacto entre PSOE y Junts

El presidente en funciones, Pedro Sánchez, tiene despejado el camino para su reelección en la investidura que tendrá lugar los días 15 y 16 de noviembre. Tras alcanzar un acuerdo con Junts, los socialistas también han cerrado este viernes el apoyo del PNV y se han garantizado la mayoría absoluta, además el PSOE ha alcanzado otro acuerdo con Coalición Canaria, por lo que los apoyos para la investidura alcanzan los 179 votos a favor.

A Madrid ci sono stati degli scontri durante una manifestazione contro l’amnistia per i leader indipendentisti catalani – Il Post

Lunedì notte in Spagna ci sono stati scontri fra manifestanti e polizia davanti alla sede del Partito Socialista a Madrid, durante una manifestazione contro la possibilità che gli organizzatori del referendum del 2017 per l’indipendenza della Catalogna ottengano un’amnistia.

 

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Le ultime notizie da Madrid e Roma, notizie di cultura, ambiente, viaggi, turismo, montagna e tanto altro. Testata online bilingue in italiano e spagnolo. Autore delle notizie: Lorenzo Pasqualini, giornalista.

Commenta per primo

Rispondi