Elezioni europee 2024, come votano gli italiani all’estero?

commissione europea

Gli italiani, come cittadini dell’UE, hanno il diritto di votare alle elezioni europee. Le prossime elezioni europee si svolgeranno dal 6 al 9 giugno 2024. Ogni paese dell’UE decide in quali date avranno luogo le votazioni durante questo periodo (l’Italia e la Spagna, ad esempio, voteranno domenica 9 giugno).
Gli italiani che vivono in Italia possono votare unicamente per i candidati che si presentano in Italia, ma gli italiani all’estero hanno due possibilità:

  • votare i candidati del proprio paese di origine, recandosi a votare presso il Consolato di riferimento;
  • votare i candidati del proprio paese ospitante.

Il votante dovrà scegliere una di queste due opzioni, perché alle elezioni europee è possibile votare soltanto una volta.

Italiani all’estero: due possibilità

Gli italiani residenti all’estero potranno quindi scegliere se votare per i candidati italiani alle elezioni europee, oppure se votare per i candidati del paese in cui risiedono attualmente.

Il voto all’estero per i rappresentanti italiani si esercita presso i seggi appositamente istituiti all’estero dalle Ambasciate e dagli Uffici consolari. Il Ministero dell’Interno italiano invia direttamente agli elettori il certificato elettorale personalizzato, contenente l’indicazione del seggio presso il quale votare, la data e l’orario delle votazioni.

Nel caso in cui il cittadino italiano residente AIRE voglia votare per i partiti e i candidati del paese in cui sta vivendo, dovrà fare richiesta (ogni paese ha le sue modalità).

Italiani in Spagna, voto alle Europee 2024: le cose da sapere

Per gli italiani che votano dalla Spagna vale lo stesso discorso. Gli iscritti AIRE che vogliono votare per partiti e candidati italiani riceveranno a casa le indicazioni su dove recarsi al voto nel mese di giugno. Nel caso delle Europee, infatti, il voto non avviene via posta come nelle altre elezioni o referendum.

Gli italiani residenti in Spagna possono però anche scegliere di votare per partiti e candidati spagnoli (rinunciando a votare per quelli italiani) e in quel caso dovranno fare richiesta presso il Comune spagnolo di residenza (tramite la Oficina del Censo Electoral); tale opzione comporta l’eliminazione del proprio nominativo dall’elenco elettori fornito dal Ministero dell’Interno italiano: una volta esercitata l’opzione per i candidati spagnoli, non si potrà in alcun modo esercitare il diritto di voto per i candidati italiani (è vietato il doppio voto).

Bisogna sottolineare che, per la normativa spagnola, l’opzione ha carattere permanente: una volta esercitato il voto per candidati spagnoli alle Europee, rimane valida per tutte le consultazioni successive, fino a formale revoca da esercitarsi sempre presso il Comune di residenza spagnolo.

I cittadini europei residenti in Spagna possono completare in qualsiasi momento la procedura di registrazione e di manifestazione della volontà di votare alle elezioni europee per partiti e candidati spagnoli, anche se, per essere inclusi nelle liste delle Elezioni del Parlamento Europeo 2024, devono fare richiesta tra 2 e 3 mesi prima della data della convocazione elettorale.

Censo electoral de ciudadanos de la Unión Europea residentes en España para las elecciones municipales y al Parlamento Europeo

INE. Instituto Nacional de Estadística. National Statistics Institute. Spanish Statistical Office. El INE elabora y distribuye estadísticas de España. Este servidor contiene: Censos de Poblacón y Viviendas 2001, Información general, Productos de difusión, España en cifras, Datos coyunturales, Datos municipales, etc.. Q2016.es

Per approfondire

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Le ultime notizie da Madrid e Roma, notizie di cultura, ambiente, viaggi, turismo, montagna e tanto altro. Testata online bilingue in italiano e spagnolo. Autore delle notizie: Lorenzo Pasqualini, giornalista.

Commenta per primo

Rispondi