In Catalogna ci saranno elezioni anticipate, e potrebbero essere un problema per Pedro Sánchez

parlament catalogna

MADRID. Il 13 marzo l’attuale presidente della Generalitat, il governo catalano, Pere Aragonès, ha deciso di  indire elezioni regionali anticipate il prossimo 12 maggio. Le elezioni riaccenderanno ulteriormente la competizione tra PSC (Partito Socialista catalano) e ERC (sinistra repubblicana). Saranno le ennesime elezioni anticipate in Catalogna degli ultimi anni, e cadono in un momento delicato, con il governo Sánchez dipendente proprio dai voti dei partiti regionali e indipendentisti catalani.

Elezioni anticipate in Catalogna, problemi per Sanchez?

Il voto anticipato in Catalogna crea quindi dei problemi all’attuale esecutivo di sinistra, che si regge su fragilissimi equilibri, supportato proprio da partiti indipendentisti catalani. La campagna elettorale potrebbe riaccendere tensioni e portare queste forze politiche a tendere la corda rendendo la vita difficile all’attuale esecutivo. Anche i risultati delle elezioni potrebbero spingere queste forze politiche a decisioni drastiche, mettendo a rischio la tenuta del governo.

Elezioni in Spagna nel 2024

Prima del 12 maggio, altro appuntamento elettorale importante sarà quello con le elezioni regionali nei Paesi Baschi. Si terranno domenica 21 aprile. Nel 2024 si sono già tenute elezioni regionali nella Comunità Autonoma della Galizia, che hanno visto una netta vittoria da parte della destra del Partito Popolare. A giugno si terranno invece, come in tutti i paesi dell’UE, elezioni europee.

Leggi anche. Elezioni europee 2024, ecco come votano gli italiani in Spagna

Elezioni 2024 in Italia e Spagna: oltre alle Europee si voterà anche in queste regioni, ecco le date

Nuovo governo in Spagna, ecco quali sono gli 8 partiti che appoggiano la fiducia a Sánchez

The following two tabs change content below.

Lorenzo Pasqualini

Madrid a El Itagnol
Giornalista italiano a Madrid, caporedattore di Meteored Italia e autore-fondatore del sito di informazione "El Itagnol - Notizie dalla Spagna e dall'Italia".

Commenta per primo

Rispondi