In Spagna si è sbloccata dopo 5 anni la gravissima crisi sul rinnovo della cupola del Potere Giudiziario

csm spagnolo
La sede del CSM spagnolo (foto: Luis García).

MADRID. In Spagna si è sbloccata ieri, 25 giugno, dopo 5 anni, la gravissima crisi intorno al rinnovo del CGPJ, il CSM spagnolo. Il Consiglio Generale del Potere Giudiziario (CGPJ dalle iniziali di Consejo General del Poder Judicial) massimo organo di rappresentanza del Potere Giudiziario equiparabile al Consiglio Superiore della Magistratura (CSM) italiano, si trovava dal 2018 senza un nuovo presidente a causa di un vero e proprio ostruzionismo da parte del PP, il principale partito della destra, dal 2018 all’opposizione.

Senza un accordo tra il Partito Socialista ed il PP era impossibile rinnovare la cupola del Potere Giudiziario spagnolo, ma da ormai cinque anni questa impasse si era trasformata in una grave situazione di stallo. L’accordo è arrivato finalmente il 25 giugno, e mette fine a una situazione senza precedenti nella storia democratica spagnola.

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Le ultime notizie da Madrid e Roma, notizie di cultura, ambiente, viaggi, turismo, montagna e tanto altro. Testata online bilingue in italiano e spagnolo. Autore delle notizie: Lorenzo Pasqualini, giornalista.

Commenta per primo

Rispondi