La terribile morte di un bracciante in Italia ha riacceso i riflettori sulla situazione di questi lavoratori

manifestazione cgil
Sabato 22 giugno a Latina si è tenuta una manifestazione dopo la morte del bracciante indiano Satnam Singh. Cinquemila persone tra cui molti braccianti hanno protestato contro lo sfruttamento.

Lo scorso 19 giugno, un uomo di nome Satnam Singh, di origine indiana, è morto all’ospedale San Camillo di Roma due giorni dopo essere stato abbandonato dal suo datore di lavoro in condizioni gravissime davanti alla casa in cui abitava in provincia di Latina. Poche ore prima il lavoratore era stato gravemente ferito da un macchinario dell’azienda agricola in cui lavorava in nero. Il macchinario gli aveva tranciato un braccio e spezzato le gambe. L’uomo è morto per le ferite e per non aver ricevuto assistenza sanitaria.

La terribile vicenda ha riacceso i riflettori su due aspetti del nostro presente, quello della continua strage di lavoratori in Italia, con vittime ogni giorno, e quello della situazione dei braccianti, i lavoratori impiegati in nero nelle campagne italiane.

Morire sul lavoro: anche nel 2024 una strage senza fine in Italia e Spagna

Oltre 230mila braccianti sfruttati nelle campagne dell’Italia

In Italia, secondo il più recente rapporto Agromafie e caporalato, che è stato pubblicato nel 2022 dall’osservatorio Placido Rizzotto del sindacato CGIL, si stima che nei campi italiani vengano sfruttate circa 230mila persone, riporta in questi giorni il giornale Il Post, un quarto di tutti i braccianti. Secondo lo studio, il lavoro irregolare, in nero, ha un’incidenza elevata soprattutto in Puglia, Sicilia, Campania, Calabria e Lazio, tra i braccianti. Qui si stima che oltre il 40 per cento dei lavoratori abbia un contratto irregolare o non abbia nessun contratto.

La manifestazione a Latina

Sabato 22 giugno si è tenuta a Latina una manifestazione dopo la morte del bracciante indiano Satnam Singh, organizzata dal sindacato CGIL. Cinquemila persone tra cui molti braccianti hanno protestato contro lo sfruttamento ed il caporalato. Una nuova manifestazione si è tenuta nuovamente a Latina il 25.

Rassegna stampa

Nei campi italiani vengono sfruttate 230mila persone – Il Post

Studi e denunce stimano che un quarto di tutti i braccianti impiegati nell’agricoltura lavori senza un contratto regolare e in condizioni molto dure

In piazza a Latina i “fantasmi” sikh delle campagne | il manifesto

Diritti (Italia) In quattromila alla manifestazione contro lo sfruttamento dopo la morte di Satnam Singh. Fischiata la sindaca di Fdi. In piazza molta società civile e la Cgil. Presenti anche Elly Schlein e Fratoianni. Di Angelo Mastrandrea

Morire di lavoro: una Spoon River per non dimenticare

Repubblica dedica uno spazio fisso alle morti sul lavoro. Il racconto delle vite di ciascuna vittima, evitando che si trasformino in banali dati statistici.

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Le ultime notizie da Madrid e Roma, notizie di cultura, ambiente, viaggi, turismo, montagna e tanto altro. Testata online bilingue in italiano e spagnolo. Autore delle notizie: Lorenzo Pasqualini, giornalista.

Commenta per primo

Rispondi