La Spagna si toglie la mascherina anche al chiuso. Dai bus agli ospedali, ecco le eccezioni

mascherine coronavirus

MADRID. Il governo spagnolo ha approvato oggi l’annunciato stop all’obbligo di mascherina al chiuso. Una misura che era in vigore da due anni. Come già annunciato nei giorni scorsi quindi, in Spagna non sarà più obbligatorio, dal 20 aprile, usare la mascherina in luoghi al chiuso. Ci sono delle eccezioni.

Spagna, dal 20 aprile niente mascherina al chiuso: ecco le eccezioni

Non sarà più obbligatorio il suo uso nei luoghi di lavoro, anche se rimane comunque una raccomandazione ad usarla se non si può mantenere la distanza di almeno 1,5 metri. Nei prossimi giorni imprese private e pubblica amministrazione dovranno comunque decidere quali misure prendere nei propri luoghi di lavoro. Anche in altri luoghi al chiuso la mascherina passerà da essere un obbligo a una scelta presa dalla singola persona, anche sulla base della propria vulnerabilità. I luoghi dove la mascherina resta obbligatoria, sono i trasporti pubblici, i treni, i bus, gli aerei e le navi. Resta obbligatoria anche in ospedali, strutture sanitarie, case di riposo e farmacie.

Pandemia COVID-19 in Spagna e Italia: gli articoli

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Le ultime notizie da Madrid e Roma, notizie di cultura, ambiente, viaggi, turismo, montagna e tanto altro. Testata online bilingue in italiano e spagnolo. Autore: Lorenzo Pasqualini, giornalista.