Spagna, Pedro Sánchez: “se avessi ceduto ministeri a Podemos, non dormirei la notte”

psoe
Un manifesto elettorale del PSOE (Partido Socialista) e del suo candidato alla Moncloa Pedro Sanchez (Plaza de España, Madrid (dicembre 2015) – foto Lorenzo Pasqualini

MADRID. Pedro Sánchez, leader del Partito Socialista spagnolo e presidente del governo ancora in carica, ha affermato in un’intervista che se avesse ceduto alle richieste di Pablo Iglesias, leader di Podemos, dicendo sì a un governo di coalizione, “non dormirebbe la notte”. “Non dormirei la notte – dice Pedro Sánchez, se avessi ceduto ministeri come Hacienda (economia) o Transición Ecológica a persone del nucleo duro di Podemos, che non hanno esperienza” ha detto il presidente socialista. “Sarei un presidente che non dorme la notte, così come il 95% degli spagnoli”, ha continuato.

La Spagna torna al voto il 10 novembre del 2019, per la quarta volta in meno di 4 anni

Pedro Sánchez ha dato tutta la colpa del fallimento delle trattative, ed il ritorno alle urne anticipato, alla formazione di sinistra Unidas Podemos ed ha scartato la possibilità di un governo di coalizione con UP dopo il 10 novembre.

Mai un governo di coalizione in Spagna in 40 anni di storia

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Le ultime notizie da Madrid e Roma, notizie di cultura, ambiente, viaggi, turismo, montagna e tanto altro. Testata online bilingue in italiano e spagnolo.