Spagna, ecco i ministri del nuovo governo: quattro sono di Unidas Podemos

moncloa spagna

MADRID. Oggi sono diventati ufficiali i nomi del futuro nuovo governo Sánchez, il primo governo di coalizione della democrazia. Il nuovo governo avrà 23 membri, dei quali 5 sono di Unidas Podemos ed i restanti del Partito Socialista. I ministri sono 18 e ci sono ben 4 vicepresidenti.

Quattro vicepresidenti: una novità

Il presidente sarà il leader socialista Pedro Sánchez. Sarà affiancato da ben quattro vicepresidenti, una novità: non era mai successo che ci fossero quattro vicepresidenze. Solo due volte c’erano stati governi con tre vicepresidenti. Tre dei quattro vicepresidenti sono donne.

Ognuna avrà competenze politiche in un campo diverso. Pablo Iglesias, leader di Podemos, si occuperà di Agenda 2030 e Diritti Sociali. Carmen Calvo si occuperà di relazioni con il Parlamento e Memoria Storica, Nadia Calviño di Economia e Trasformazione Digitale, Teresa Ribera di Transizione Ecologica e Demografia.

7 gennaio 2020, la fiducia a Pedro Sànchez

I 18 ministri del nuovo governo Sánchez

I membri del nuovo governo spagnolo

Juan Carlos Campo sarà il nuovo Ministro di Giustizia spagnolo. Arancha González Laya sarà invece la Ministra di Affari Esteri, Unione Europea e Cooperazione. Alla Difesa va Margarita Robles, ed al ministero di Hacienda va Marìa Jesùs Montero. Fernando Grande-Marlaska è il nuovo Ministro degli Interni spagnolo, mentre José Luis Ábalos sarà il ministro dei Trasporti. Si sdoppia il ministero dell’istruzione: da una parte Isabel Celáa si occuperà di scuola pubblica, dall’altra Manuel Castells occuperà il ministero dell’Università.

Padro Duque è il nuovo ministro di Scienze e Innovazione, mentre Alberto Garzòn, leader di Izquierda Unida, sarà il ministro del Consumo, con competenze su gioco d’azzardo e scommesse. Yolanda Diaz va al Ministero del Lavoro, mentre Jose Luis Escrivá si occuperà di Seguridad Social, Inclusione e Migrazioni.

Salvador Illa si occuperà di guidare il Ministero della Salute, mentre José Manuel Rodríguez Uribes il ministero di Cultura e Sport. Reyes Maroto sarà ministra di Industria, Turismo e Commercio, Luis Planas sarà ministro dell’Agricoltura, Irene Montero, di Unidas Podemos, sarà ministra dell’Uguaglianza, per la parità di genere, e Carolina Darias ministra di Politica Territoriale.

I ministri di Unidas Podemos

La novità di questo governo è che per la prima volta in Spagna ci sarà un esecutivo di coalizione. L’altra novità è che entra nel governo la sinistra, i partiti alla sinistra del PSOE (il partito socialita spagnolo). In particolare entrano membri di Podemos, la formazione nata nel 2014 e guidata da Pablo Iglesias, e membri di Izquierda Unida, storica formazione presente fin dagli anni ’80. Queste due realtà politiche si sono unite negli ultimi anni partecipando alle elezioni con la sigla Unidas Podemos.

I membri di Unidas Podemos che parteciperanno al governo Sanchez sono 5. Oltre alla vicepresidenza di Pablo Iglesias, da segnalare il ministro Alberto Garzòn (Izquierda Unida), la ministra Irene Montero (Podemos), Yolanda Diaz e Manuel Castells.



The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Le ultime notizie da Madrid e Roma, notizie di cultura, ambiente, viaggi, turismo, montagna e tanto altro. Testata online bilingue in italiano e spagnolo.