Spagna, la situazione coronavirus il 26 aprile 2020: dati incoraggianti

COVID-19 SPAGNA

Dati sempre più incoraggianti dalla Spagna sul fronte coronavirus: nelle ultime 24 ore sono stati 288 i morti per covid-19, il dato più basso  dallo scorso 18 marzo. Due mesi fa una cifra come questa ci avrebbe fatto rabbrividire, ma dopo settimane in cui il numero di morti superava il numero di 500 ogni 24 ore (ad inizio aprile arrivò al record di 950 in un giorno), la continua riduzione delle vittime giornaliere è una boccata di ossigeno per un paese prostrato da una epidemia che ha già fatto 23.190 vittime.

“La diminuzione è importante” ha sottolineato il direttore delle emergenze sanitarie Fernando Simón, che ha comunque invitato alla cautela dicendo che nel fine settimana potrebbero essere registrati meno dati per la minor attività delle amministrazioni.

Da giorni comunque si registra un calo dei nuovi decessi. Inoltre, continua a crescere il numero di guariti.

Intanto il paese vive oggi una giornata chiave dopo oltre 40 giorni di quarantena: i bambini sotto i 14 anni possono uscire accompagnati da un adulto in un raggio di 1 km da casa. E il governo ha annunciato oggi che, se la situazione continua a migliorare, dal 2 maggio saranno consentite anche uscite per brevi passeggiate e per fare attività fisica vicino casa. Finora, era proibito.

The following two tabs change content below.

Lorenzo Pasqualini

Madrid a El Itagnol
Giornalista italiano in Spagna, ho collaborato negli anni con giornali e periodici italiani e spagnoli. Sono caporedattore de ilmeteo.net, portale italiano del gruppo Meteored. Fondatore, gestore e redattore della testata "El Itagnol - Ultime notizie dalla Spagna". Fra Roma e Madrid. Laurea magistrale in Geologia Applicata all'Ingegneria.
loading...