Spagna, stato di allerta fino a Pasqua. Aumenta il numero di morti per coronavirus: a Madrid sono oltre mille

coronavirus 22 marzoMADRID. Cresce di ora in ora il bilancio dell’epidemia di coronavirus COVID-19 in Spagna. Il 22 marzo mattina il Ministero della sanità spagnola informa che ci sono 28.572 casi positivi di coronavirus accertati nel paese, dei quali 1785 si trovano in terapia intensiva.

Il numero di morti cresce di giorno in giorno, assumendo sempre più rapidamente le caratteristiche del dramma che sta vivendo l’Italia. Nelle ultime 24 ore i morti sono stati 394 in più rispetto al giorno precedente: si contano ormai 1720 morti per COVID-19. Più della metà a Madrid, dove le vittime sono ormai oltre mille.

Le ultime notizie sulla pandemia dalla Spagna e dall’Italia

A Madrid oltre mille morti

A Madrid si registrano fino a questa mattina più di mille vittime per COVID-19: sono 1021 i morti in tutta la Comunità Autonoma di Madrid, che riunisce non solo la capitale ma anche i tanti comuni limitrofi, città con centinaia di migliaia di abitanti. Madrid, con oltre 9.700 casi, è la regione spagnola più colpita. Il numero di decessi è aumentato nelle ultime 24 ore: sono 217 in più di ieri secondo i dati del Ministero della Sanità.

Le ultime notizie e gli ultimi articoli da Madrid

Nella capitale spagnola inizia a funzionare l’enorme ospedale da campo montato presso gli spazi dell’Ifema, ed anche gli alberghi e gli hotel trasformati in ospedali in varie zone della città.

Leggi anche. Madrid, enorme ospedale da campo negli spazi della Fiera: “tre mesi fa, qui si svolgeva la COP25”

Intanto, nel resto della Spagna, si contano 4704 casi in Catalogna e 2097 nei Paesi Baschi. In Andalusia i casi positivi sono 1725.

Il Governo proroga lo stato di allerta per altri 15 giorni

Il Governo spagnolo ha deciso di ampliare il periodo di stato di allerta, proclamato una settimana fa, di altri 15 giorni. Lo stato di allerta doveva durare due settimane, ed in questo modo durerà almeno 1 mese. Pedro Sànchez, presidente del governo, ha affermato che “il peggio deve ancora arrivare” e che “la situazione metterà al limite le nostre capacità”.

Settimana santa in quarantena

Con questa misura si conferma quanto già previsto da molti: sarà una Settimana Santa del 2020 con la Spagna in quarantena. Del resto, che sarebbe stata una Pasqua molto diversa era già chiaro giorni fa, quando vennero annullate tutte le tradizionali processioni tipiche di questo periodo. Pochi giorni fa è stato decretata anche la chiusura di tutti gli alberghi, hotel e campeggi del paese.

Intanto in Italia, numeri sempre più drammatici e nuove misure restrittive

L’Italia continua intanto ad essere il paese con più vittime mortali causate dal coronavirus: ci sono 4.825 persone morte per COVID-19. Ieri sera, dopo le 23, il presidente del governo Giuseppe Conte ha annunciato alla nazione che verranno ulteriormente indurite le misure di restrizione, con la chiusura di qualsiasi attività produttiva non strettamente essenziale. Questo quando in Italia è passato ormai un mese dall’inizio della grave crisi COVID-19.

Le nuove misure arrivano nel giorno in cui il numero di morti tocca il picco più alto: quasi 800 in sole 24 ore.

The following two tabs change content below.
El Itagnol è un sito di notizie di attualità, cultura e tanto altro dalla Spagna e dall'Italia. Le ultime notizie da Madrid e Roma, notizie di cultura, ambiente, viaggi, turismo, montagna e tanto altro. Testata online bilingue in italiano e spagnolo.