Spagna, il Vaticano non si opporrà all’esumazione di Franco

valle caidos madrid
Il monumento del Valle de los Caidos, a Madrid

ROMA. Il segretario di Stato del Vaticano, cardinale Pietro Parolin, ha reiterato in una lettera al Governo spagnolo che la Santa Sede non si oppone all’esumazione dei resti del dittatore Franco dal Valle de los Caìdos. Il Valle de los Caìdos è un enorme santuario situato a 50 km da Madrid, fatto costruire da Franco, nel quale si trovano i resti di trentamila spagnoli morti nella guerra civile.

Sotto l’enorme croce di granito che domina il santuario, si trovano le tombe di Franco e del figlio dell’altro dittatore spagnolo del XX secolo, José Antonio Primo de Rivera, fondatore della Falange. Una anomalia nell’Europa occidentale, che i socialisti stanno cercando di modificare da anni.

Una “anomalia” in Europa

Il governo Zapatero aveva iniziato nel 2007 con l’approvazione della ley de Memoria Historica, che proibiva le manifestazioni franchiste nel mausoleo, mentre il governo Sanchez negli ultimi mesi è riuscito a far approvare dal Parlamento l’esumazione dei resti del dittatore. Questo renderà il valle de los Caìdos un luogo “un po’ meno” controverso. Le previsioni ottimistiche del governo Sanchez puntavano ad una esumazione “prima dell’estate”, ma le cose sono andate diversamente. Ora, con le elezioni anticipate del 28 aprile alle porte, il governo Sanchez tenterà di salvare l’operazione per mobilitare l’elettorato più sensibile al tema.

L’anomalia spagnola a 43 anni dalla morte di Franco

Il muro della famiglia Franco

La decisione del Parlamento di togliere i resti di Franco dal grande santuario, si è scontrata con il muro dell’abate che gestisce l’area sacra, che si oppone. Inoltre, la famiglia Franco sta facendo di tutto per bloccare l’esumazione, ed ha creato non pochi grattacapi al governo Sanchez chiedendo che i resti del dittatore vengano trasferiti in una cripta della cattedrale di Madrid, la Almudena. Un fatto che creerebbe un problema di ordine pubblico nel cuore della capitale spagnola, oltre a un evidente smacco per la Spagna democratica.

I resti di Franco finiranno nella cattedrale di Madrid?

Il Vaticano dà il via libera all’esumazione

A fine ottobre la vicepresidente Calvo si era recata a Roma, presso la Santa Sede, ed aveva ricevuto conferme da parte del Vaticano sul fatto che non ci sono opposizioni all’esumazione dei resti del dittatore da parte della Chiesa. Il Vaticano ha confermato ieri questa posizione in una nuova lettera, nella quale lascia per scritto che la Santa Sede non si oppone all’esumazione. Anzi, intima all’abate del Valle de los Caìdos di consentire l’esumazione.

The following two tabs change content below.

Lorenzo Pasqualini

Madrid a El Itagnol
Giornalista italiano in Spagna, ho collaborato negli anni con giornali e periodici italiani e spagnoli. Sono caporedattore de ilmeteo.net, portale italiano del gruppo Meteored. Fondatore, gestore e redattore della testata "El Itagnol - Ultime notizie dalla Spagna". Sempre a cavallo fra Roma e Madrid. Laurea magistrale in Geologia Applicata all'Ingegneria.
loading...